Nervo Trigemino e le Affezioni

Il trigemino è il nervo cranico che origina nella parte del tronco encefalico e si divide in tre rami principali che si suddividono quindi in una rete nervosa complessa. Questi nervi forniscono sensibilità al viso, al cuoio capelluto, al naso, ai denti, alla mucosa della bocca, alla palpebra superiore, ai seni paranasali e ai due terzi anteriori della lingua. Controllano … Continua a leggere

Crisi da Apnea

L’apnea è la cessazione del respiro che può essere temporanea (da alcuni secondi a uno/due minuti) o prolungata; in questo caso è in pericolo la vita dell’individuo. Respirare è un processo automatico, controllato dal centro del respiro posto nel tronco encefalico. Tale centro invia impulsi nervosi ai muscoli del torace che regolano l’espansione e la riduzione di volume dei polmoni. … Continua a leggere

La Depressione, Sintomi e Cause

La depressione è uno stato caratterizzato da sentimenti di tristezza, disperazione, pessimismo e generale perdita di interesse per la vita, associati ad un senso di riduzione del benessere emotivo. La maggior parte della gente prova talvolta questi sentimenti, spesso come normale reazione ad un particolare evento. Per esempio, è naturale sentirsi tristi quando muore un parente stretto, ma se la … Continua a leggere

Forma Fisica

La forma fisica è la capacità di eseguire un impegno che consente di condurre le normali attività quotidiane senza comparsa di stanchezza. La forma fisica dipende dalla forza (capacità di esercitare uno sforzo spingendo, tirando, sollevando o attraverso altre azioni corporee), dalla flessibilità (attitudine a piegarsi, stirarsi e girarsi in un àmbito completo di movimento) e dalla resistenza (idoneità a … Continua a leggere

Sviluppo del Bambino

I bambini acquisiscono le diverse capacità fisiche, mentali e sociali in fasi ben definite, chiamate tappe dello sviluppo. Sebbene la velocità di tali progressi sia molto varia, la maggior parte dei bambini acquisisce determinate capacità ad un’età prevedibile. Fatto che influenzano lo sviluppo Un bambino è in grado di apprendere alcune capacità solo man mano che il suo sistema nervoso … Continua a leggere

Ernia Diagnosi e Terapia

L’ ernia è la sporgenza di un organo o di un tessuto attraverso la zona di debolezza di un muscolo o di altro tessuto che normalmente lo contiene. In genere, questo termine viene applicato attraverso una zona di debolezza della parete addominale. Nell’ ernia iatale lo stomaco sporge nel torace attraverso il diaframma. Possono tuttavia erniarsi anche altri organi o tessuti. … Continua a leggere

La Cefalea

La cefalea o mal di testa è uno dei più comuni tipi di dolore che proviene dall’esterno dell’encefalo (il tessuto cerebrale non contiene nervi sensoriali), deriva cioè dalle meningi, rivestimenti esterni dell’encefalo o dal cuoio capelluto, dai suoi vasi sanguigni e muscoli. La cefalea è prodotta dalla tensione e dallo stiramento che subiscono queste strutture. Il dolore può essere percepito … Continua a leggere

Cataratta

La cataratta è l’opacità del cristallino dell’ occhio. Il termine “cataratta” è molto antico e deriva dall’idea fantasiosa che il biancore presente davanti alla pupilla fosse stata una specie di cascata d’acqua che scendeva dal cervello. In realtà, l’aspetto biancastro è causato da alterazioni delle delicate fibre proteiche presenti all’interno del cristallino, come si verifica nell’albume delle uova a seguito … Continua a leggere

Mesotelioma

Il mesotelioma è il tumore della pleura, il rivestimento del polmone e della cavità toracica. Esistono due tipi di mesotelioma: una neoplasia che rimane localizzata in una zona della pleura, ed una forma maligna diffusa. Il mesotelioma presenta una maggiore incidenza nei soggetti esposti alla polvere di asbesto, soprattutto se fumano. Il mesotelioma può essere asintomatico o provocare tosse, dolore … Continua a leggere

Ictus, Sintomi, Complicanze e Diagnosi

L’ ictus è la lesione di parte dell’encefalo provocata dall’interruzione dell’irrorazione sanguigna (trombosi) o dallo stravaso di sangue attraverso le pareti dei vasi encefalici. La sensibilità, il movimento o la funzione controllati dalla zona lesi sono ridotti. In circa 1/3 dei casi l’ ictus risulta mortale e rappresenta una delle principali cause di morte nei paesi industrializzati. Cause Alcuni fattori … Continua a leggere